I materiali con cui sono costruiti i seggiolini per auto sono importanti?

Sono tanti gli interrogativi che un genitore si pone nel momento in cui deve andare a comprare un particolare prodotto come il seggiolino per le auto e dunque provare ad esser certo di fare un acquisto che non solo sia congruo ma che sia anche adeguato a quelle che sono le regole e i principi di sicurezza relativi al suo piccolo.

Ma molti si domandano: I materiali con cui sono costruiti i seggiolini per auto sono importanti? La risposta è: certo che lo sono. E questo per ovvie ragioni:

  1. Sicurezza: la composizione dei materiali è necessariamente coinvolta nel processo di sicurezza e di preservazione nella totale incolumità del passeggero durante il viaggio in auto
  2. Qualità: più un prodotto gode di materiali di qualità  più la sicurezza stessa si sposa alla convenienza dal punto di vista della spesa in quanto tale
  3. durata: ovviamente, se un materiale è di qualità e in automatico anche duraturo e questo ci permette di poter fare un investimento di un certo tipo pensando di non dover poi cambiare il seggiolino della nostra auto ogni due per tre.

Ma come si fa a capire quali sono i principi secondo i quali i materiali con cui sono costruiti i seggiolini per auto ci consentono di andare sul sicuro?

Materiali del seggiolino e sicurezza

Sostanzialmente ci si chiede: il seggiolino auto come si sceglie? E qual è il più sicuro? Ogni genitore dovrebbe sapere che il modo più congruo di trasportare i bambini più piccolini è quello di farli viaggiare su di un seggiolino che sia duraturo e sicuro dal punto di vista dei materiali, ma non solo: anche il modo in cui lo si posiziona è determinante. Il seggiolino infatti va collocato in senso contrario di marcia – ovvero RF. Il montaggio del seggiolino al contrario offre una grande sicurezza per il bambino a differenza di montaggio FF (forward-facing) ovvero sia fronte strada. I seggiolini auto del gruppo 0 e 0+ sono anche dotati di riduttori interni per i neonati, per renderli adeguati ancora meglio alle misure di un neonato.

Altri elementi, che possono essere montati nello stesso verso di marcia, come per dirne uno il seggiolino di tendenza in questi anni, sono consigliati dall’età di 3/4 anni. Uno dei prodotti molto interessanti è il modello della categoria 0-36 kg. Questo seggiolino può trasportare i bambini, nel senso opposto della marcia, fino a 18 kg. In questo modo siete certi di aver in dote un modello sicuro, che può essere usato per tanti anni.

È opportuno sapere che non bisogna certo usare i seggiolini auto incidentati. Anche quando si è trattato di una semplice collisione, il seggiolino va sempre sostituito. Nel verbale della polizia è obbligatorio dire se vi era la presenza del seggiolino auto, nel corso di un sinistro. A seconda del tipo di assicurazione e garanzia del produttore, il seggiolino può essere sostituito con uno nuovo senza i costi aggiuntivi. L’azienda di riferimento di solito si prende cura in tal senso dei suoi clienti indicando subito se ci sono questi presupposti: da tempo per molti di loro è stato introdotto il programma Seggiolino sicuro, che se sottoscritto permette la sostituzione del seggiolino auto incidentato con uno nuovo.

Indicazioni tecniche

Nella scelta di un seggiolino auto non entrano in gioco solo aspetti come il gusto estetico o la valutazione di materiali ma anche e comunque tutta una serie di vincoli di tipo normativo che, per un motivo o per un altro, devono esser tenuti di conto. E alcuni aspetti basilari fanno anche riferimento ad alcune tipologie di termini come RF, TOP TETHER e ISOFIX.

Occhio anche ad analizzare al meglio ciò che verte intorno ai certificati ADAC: inoltre bisogna prestare molta attenzione nella scelta del seggiolino proprio in virtù dei termini di omologazione in riferimento ai materiali. È importante DIRE che la scelta di un seggiolino auto è una decisione VITALE dal punto di vista di sicurezza. In questo caso non bisogna cercare dubbie soluzioni o scelte casual. Un buon seggiolino certificato può salvare la vita del tuo bambino.

La normativa seggiolini auto per bambini e omologazione

L’omologazione de seggiolini auto è vincolata dal Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 15.5.2014 secondo il quale i sistemi di ritenuta per bambini devono essere omologati in modo conforme ai regolamenti della Commissione economica per l’Europa delle Nazioni Unite (UNECE).

I regolamenti UNECE al momento in vigore sono il Regolamento 44 nelle sue versioni R44/03 e R44/04, ed il Regolamento 129 nelle sue versioni R129/1 e R129/2. Le informazioni relative all’omologazione del seggiolino sono indicate in un’apposita etichetta attaccata al seggiolino stesso. Sono molte in tal senso le sanzioni previste per il mancato rispetto della norma. Per quanto concerne le sanzioni dal 2021 si ha un aumento delle pene per il mancato utilizzo dei seggiolini o degli adattatori.

Il genitore o l’adulto responsabile che guida l’auto, senza seguire le norme di sicurezza previste dall’articolo 172, incorrerà in una sanzione amministrativa che va da 80 a 323 euro e la perdita di 5 punti sulla patente, mentre è indicata la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi per i recidivi.

Daniele Silvestri, giornalista freelance, esperto SEO e appassionato di tecnologia, informatica e prodotti settoriali in modo particolare inerenti al complesso ma affascinante mondo dell’e-commerce.

Già autore, editor e formatore in Academy, dedico il tempo libero all’approfondimento e alla ricerca delle innovazioni tecnologiche, cibernetiche e telematiche anche in ottica domotica, con una spiccata curiosità per tutto ciò che rientra nell’ambito della produzione di prodotti volti a rendere migliore e più fruibile la vita quotidiana di ognuno attraverso un sempre maggiore apporto della tecnologia.

Back to top
menu
Classifica Seggiolini Auto